ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Tra USA e Cuba scoppia il "caso Zunzuneo", il Twitter "cubano"

Lettura in corso:

Tra USA e Cuba scoppia il "caso Zunzuneo", il Twitter "cubano"

Dimensioni di testo Aa Aa

Zunzuneo, ossia qualcosa di simile a un Twitter cubano che però non è cubano, ma statunitense e piuttosto segreto.
All’Avana, ma anche a Washington, ha suscitato un certo nervosismo la notizia secondo la quale USAID, l’agenzia federale statunitense per le politiche umanitarie, avrebbe creato un social network a Cuba servendosi di alcune società-schermo.

“Il Congresso – spiega un portavoce della Casa Bianca – finanzia programmi per la democrazia a Cuba, per consentire ai cubani di avere accesso a più informazioni. Sono operazioni pubbliche, non sotto copertura. Il finanziamento è stato discusso al Congresso”.

Pubblico, ma non troppo, secondo l’Associated Press che ha condotto un’inchiesta e rilevato la presenza di una serie di società paravento per non far risultare l’origine statunitense del progetto. All’oscuro erano tenuti anche i dirigenti di Zunzuneo.
A Cuba, non si stupiscono:

“Non è un segreto per nessuno che hanno sempre tentato di danneggiare il nostro Paese e il governo. Non ci sorprende”.

Zunzuneo , al momento del suo massimo splendore nel 2012, aveva raggiunto 40.000 persone. Il progetto fu abbandonato, ma è solo ora che se ne vengono a sapere i dettagli. Dettagli tali da innervosire anche qualche senatore statunitense, che ha chiesto chiarimenti all’agenzia umanitaria.