ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Camorra: arrestato ex sottosegretario Nicola Cosentino

Lettura in corso:

Camorra: arrestato ex sottosegretario Nicola Cosentino

Dimensioni di testo Aa Aa

L’ex parlamentare Pdl Nicola Cosentino è stato arrestato dai carabinieri di Caserta insieme ai fratelli Giovanni e Antonio nell’ambito di un’inchiesta sulla vendita di carburanti in provincia di Caserta.

Le accuse sono di estorsione e concorrenza sleale aggravata dalla finalità camorristica. L’ordinanza emessa dal gip di Napoli fa parte di un insieme di 13 misure cautelari nei confronti di altrettante persone, tra cui Pasquale e Antonio Zagaria, fratelli di Michele, boss del clan dei Casalesi.

La famiglia Cosentino, proprietaria di vari distributori di carburante, avrebbe agito con pratiche commerciali lesive della concorrenza: attraverso coercizioni nei confronti di amministratori e funzionari pubblici locali, avrebbero ottenuto atti amministrativi illegittimi da parte del Comune di Casal di Principe e della Regione Campania, per impedire o rallentare la creazione di altri impianti.

Per l’ex sottosegretario all’Economia, Nicola Cosentino, già esponente di punta del Pdl in Campania, quello di stamane è il secondo arresto in poco di un anno. Cosentino, infatti, il 15 marzo dello scorso anno si presentò,accompagnato dai suoi legali, al carcere napoletano di Secondigliano: su di lui pendeva un’ordinanza di custodia cautelare emessa nell’ambito dell’inchiesta denominata ‘‘Il Principe e la Scheda Ballerina”.

Dopo alcuni mesi trascorsi nel carcere di Secondigliano, a Cosentino il 12 giugno furono concessi gli arresti domiciliari, dapprima in una villetta del comune di Sesto Campano, in
provincia di Isernia, e successivamente nella sua abitazione di Caserta.