ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Grecia: si dimette il braccio destro del premier

Lettura in corso:

Grecia: si dimette il braccio destro del premier

Dimensioni di testo Aa Aa

Un video registrato a tradimento scuote la maggioranza ellenica. Il filmato ha portato alle dimissioni di Panayotis Baltakos, il principale consigliere del premier greco Samaras.
Nelle immagini, registrate con una telecamera nascosta, Baltakos parla con Kasidiaris, portavoce del partito di estrema destra filo-nazista Alba Dorata. Una discussione in cui Baltakos avrebbe ammesso che la persecuzione politica del movimento è stata lanciata per impedire ad Alba dorata di acquisire i voti di Nuova Democrazia.

“Questa è una confessione -dichiara il portavoce di Alba Dorata – in cui uno dei più esperti ufficiali di governo ammette che la giustizia ha ricevuto ordini per perseguitare Alba Dorata, perché portando via i voti a Nuova Democrazia, lascia spazio all’opposizione di sinistra in testa ai sondaggi”.

Il ministro della Giustizia dichiara:

‘‘Non c‘è stato intervento politico nella sfera giudiziaria. Se ci fosse stata un’ingerenza il signor Kasidiaris e alcuni membri del suo partito non sarebbero stati rilasciati durante il processo”.

Una Commissione del Parlamento ha disposto mercoledì la revoca dell’immunità a tre deputati di Alba Dorata, sotto inchiesta della magistratura per attività illegali, tra cui costituzione di organizzazione criminale.
Prima delle revoche di mercoledì, il Parlamento aveva votato lo stesso provvedimento a novembre per altri otto deputati di Alba Dorata, tra cui Kasidiaris.

“La rivoluzione del video arriva in un momento in cui la performance del partito di estrema destra nei sondaggi è in ribasso, in seguito agli arresti e alle detenzioni di alcuni leader a settembre, con accuse penali. Ma le conseguenze politiche si vedranno tra meno di due mesi, quando gli elettori andranno alle urne per le europee e le amministrative”.