ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Ungheria. Opposizione centro-sinistra in piazza ultima volta prima del voto

Lettura in corso:

Ungheria. Opposizione centro-sinistra in piazza ultima volta prima del voto

Dimensioni di testo Aa Aa

L’opposizione ungherese di Alleanza Democratica mobilita decine di migliaia di persone a Budapest a una settimana dalle elezioni legislative. Ma l’impatto della piazza della destra che appoggia il Premier Viktor Orban resta nettamente superiore, con le 100.000 persone scese in strada sabato in sostegno del governo e del partito di maggioranza Fidesz. Il Presidente del partito socialista Mszp-Alleanza Democratica Attila Mesterházy:

“Questo governo, Viktor Orban vuole un nuovo sistema col partito unico, uno nuovo Stato con il partito unico e non glielo lasceremo fare. Perchè crediamo nella Repubblica d’Ungheria, nella democrazia, nello Stato costituzionale, in un’Ungheria moderno e europea”.

I militanti del centro sinistra non usano mezzi termini e descrivono il governo della destra anti-europeista di Orban un pericolo per la democrazia. Da questo punto di vista il voto del prossimo 6 aprile si profila come un autentico referendum in favore o contro lo stesso Premier:

“Le statistiche mostrano che sempre più persone vivono sotto la soglia di povertà e bisogna invertire questa tendenza” dice una manifestante.

“Gli ultimi 4 anni hanno rovinato la vita della mia famiglia, il governo ha liquidato la democrazia, ci hanno rubato l’opportunità d’imparare dai nostri nipoti” afferma una militante di centro-sinistra.

La nostra corrispondente Andrea Hajagos:

“Decine di migliaia di persone hanno partecipato alla manifestazione del centro-sinistra, ma comunque molte meno rispetto al raduno filo-governativo di Sabato. Tradizionalmente in Ungheria la destra è più efficace nel mobilitare gli elettori. Dunque da qui al voto del 6 aprile il vantaggio della destra potrebbe diventare anche maggiore”.