ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Turchia: Erdogan piu' forte degli scandali. Bruxelles ora chiede piu' riforme

Lettura in corso:

Turchia: Erdogan piu' forte degli scandali. Bruxelles ora chiede piu' riforme

Dimensioni di testo Aa Aa

Sorpresa a Bruxelles per la schiacciante vittoria del Premier turco Erdogan alle elezioni amministrative. Un risultato che ora deve spingere il governo turco ad accellerare sula strada delle riforme richieste dall’Unione come sottolinea una portavoce della commissione europea Maja Kocijancic:

“In quanto paese candidato la Turchia deve andare avanti nei negoziati per l’adesione. C‘è del lavoro da fare in questo senso, nel rispetto degli impegni europei”.

Bruxelles aveva duramente criticato le recenti scelte del premier Recep Tayyp Erdogan che in piena campagna elettorale ha chiuso l’accesso a Twitter e You tube.

La libertà di espressione è ancora minacciata secondo Amanda Paul dell’European Policy Centre:

“Per il Primo ministro Erdogan, si tratta certamente di una vittoria fantastica, gli sembrerà di volare, ma sfortunatamente non penso sia stata una vittoria per la democrazia turca. Perché alla fine la democrazia in Turchia rimane in bilico ed ha bisogno di essere ristabilità prima possibile”.

Dopo anni di stallo la Turchia ha recentemente rilanciato i negoziati per l’adesione all’Unione europea, ma gli scandali di corruzione che hanno fatto tremare l’esecutivo di Erdogan potrebbero rallentare ancora una volta il cammino verso l’Europa.