ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Il Premier russo Medvedev in Crimea: per Kiev è un affronto

Lettura in corso:

Il Premier russo Medvedev in Crimea: per Kiev è un affronto

Dimensioni di testo Aa Aa

Ha già sollevato le proteste ucraine la visita del Premier russo Dmitri Medvedev in Crimea. La prima (visita), di un alto dirigente di Mosca dopo l’annessione della penisola alla Federazione Russa, il 21 marzo.

Medvedev a Sinferopoli, ha parlato di sviluppo. Ha intenzione di trasformare la Repubblica in una zona economica speciale e di trovare soluzioni sull’approvvigionamento energetico.

“In seguito all’annessione della Crimea alla Russia, nessuno deve perdere, c‘è solo da guadagnarci. Il popolo della Crimea si aspetta proprio questo da noi: creare le condizioni per una vita tranquilla e decente, essere rassicurati sul futuro e sentirsi parte di un paese forte”.

Sul piano militare, le autorità di Kiev hanno dichiarato che la Russia sta progressivamente ritirando le proprie truppe alla frontiera orientale con l’Ucraina.

Un segno di apparente distensione, nonostante il flop dell’incontro di domenica a Parigi tra il Segretario di Stato americano John Kerry e il ministro degli esteri russo Sergei Lavrov. I due non hanno potuto far altro che constatare le loro posizioni divergenti.