ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Erdogan stravince e promette: i traditori della nazione la pagheranno

Lettura in corso:

Erdogan stravince e promette: i traditori della nazione la pagheranno

Dimensioni di testo Aa Aa

Gli scandali e le accuse degli ultimi 4 mesi sembrano sparire con un colpo d’urna. Il Premier turco Recep Tayyip Erdogan esulta per il risultato del partito islamico moderato Akp che ha ampiamento dominato le amministrative di ieri con oltre il 45% delle preferenze.

Unica città contesa è Ankara. Per il resto la Turchia conferma la fiducia a un leader accusato di corruzione e combattuto dall’opposizione socialdemocratica a suon d’intercettazioni: quelle compromettenti tra il Primo Ministro e suo figlio, incaricato di far sparire i milioni nascosti in casa, diffuse durante i comizi d’opposizione.

Opposizione che denuncia irregolarità e promette ricorsi, mentre Erdogan promette di “farla pagare ai traditori della nazione”. Parole pronunciate durante il comizio dopo i risultati. Minaccia rivolta in primis all’ex alleato, il leader religioso Fetullah Gulen che, secondo Erdogan, è il manovratore delle accuse di corruzione ai danni suoi e di personalità di primo piano del governo.

La tensione nel Paese è si è tradotta in violenza durante il voto di ieri: gli scontri tra leader locali in competizione nelle province di Hatay e Sanliurfa hanno causato la morte di 8 persone e una ventina di feriti.