ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Ucraina, Timoshenko e Poroshenko in corsa per la presidenza

Lettura in corso:

Ucraina, Timoshenko e Poroshenko in corsa per la presidenza

Dimensioni di testo Aa Aa

Un testa a testa tra i due volti della rivoluzione ucraina. Petro Poroshenko e Yulia Timoshenko sono i due candidati principali alle prossime elezioni presidenziali del 25 maggio.

Poroshenko, tra i primi promotori di Piazza Maidan, ottiene l’endorsement dell’ex campione di boxer Vitali Klitschko, che ha ritirato la propria candidatura all’ultimo momento.

“Le priorità per il nostro paese oggi, poiché siamo stati attaccati, sono la tutela della sovranità nazionale e dell’integrità territoriale dell’Ucraina” ha affermato Poroshenko
“Lavoreremo per tenere unito il nostro paese”.

Rifiutato l’invito a creare un fronte unico proposto da Klitschko, Iulia Tymoshenko, l’eroina della rivoluzione arancione cerca il bis, questa volta alla Presidenza del Paese. Abbandonata la cautela di un tempo anche la Timoshenko ha scelto toni duri contro la Russia:“Se l’Ucraina mi vorrà come Presidente” ha affermato “non permetterò mai che degli aggressori s’impossessino anche solo di un centimetro della nostra terra”.

Anche se con pochissime possibilità di vittoria scende in campo anche il partito di Yanukovich che punta sull’ex governatore di Kharkiv Mykhaylo Dobkin. Al centro del suo programma elettorale: federalizzazione del paese e maggiori relazioni con Russia. “Dal momento che abbiamo già buone relazioni con gli Stati Uniti e con l’Unione europea è giusto ristabilire delle buone relazioni anche con la Federazione Russia” ha dichiarato Dobkin.

Secondo i primi sondaggi non ci sarebbero dubbi sui risultati del 25 maggio. Petro Porochenko, l’uomo del cioccolato la cui fortuna é stata stimata da Forbes in 1,3 miliardi di dollari è il favorito. Per l’icona della rivoluzione arancione Timoshenko, la strada é in salita.