ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Matrimoni gay: in vigore nuova legge britannica

Lettura in corso:

Matrimoni gay: in vigore nuova legge britannica

Dimensioni di testo Aa Aa

A mezzanotte è scattata la nuova legge e poche ore dopo s’erano già sposate le prime coppie gay in Gran Bretagna: il cambiamento è più che altro formale, perché alle coppie omosessuali era già riconosciuta, in Inghilterra e Galles, una serie di diritti del tutto simile a quella degli eterosessuali sposati, adozione e procreazione assistita compresi.
A Brighton, Neil Allard e Andrew Wale sono stati i primi a sposarsi in base alla nuova norma, approvata da Westminster nel luglio scorso:

“La cerimonia è stata molto più emozionante di quanto mi aspettassi. Perché ci eravamo promessi già sette anni fa, e quindi è bello poter formalizzare la cosa ed essere tutelati dalla legge”

“Che cosa vi aspettate dal futuro, ora che siete sposati?”

“Le stesse cose di prima, di più. Sono stati sette anni molto belli, e spero che continui così per il resto della vita”

“Non sarà più importante in Gran Bretagna sapere se sei eterosessuale o omosessuale, lo Stato riconoscerà il rapporto nello stesso modo”, aveva detto il Premier, David Cameron, dopo l’appovazione della legge.
Le coppie omosessuali non attendevano altro:

L’inviata di euronews:
“Scene di gioia, di soddisfazione, un’emozione incredibile qui al padiglione reale di Brighton, quando è stata scritta la storia poco dopo mezzanotte con il primo matrimonio gay in città. Molte altre coppie omosessuali si sposeranno nel Paese nelle prossime ore”.