ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Mondiali ed Europei non bastano. Arriva la Nations League

Lettura in corso:

Mondiali ed Europei non bastano. Arriva la Nations League

Dimensioni di testo Aa Aa

E’ all’ombra della torre del Palazzo dell’Indipendenza di Astana, in Kazakhstan, che la UEFA annuncia il via, a partire dal 2018, della Nations League.

Il documento del Congresso UEFA che approva la nascita della competizione.

Le nazionali dei suoi 54 stati membri saranno ripartite in 4 divisioni e altrettanti sotto-gironi, i cui vincitori disputeranno dei play-off per conquistare una piazza all’Euro 2020.

Il dettaglio di quanto finora deciso nella presentazione offerta dalla UEFA sul proprio sito.

“Il progresso del calcio in Europa deve rispondere a una visione – ha detto il presidente della UEFA, Michel Platini -. E’ per questo che abbiamo deciso di lanciare la Nations League. Una nuova competizione che risponderà ai vostri desideri e alle vostre attese, perché nata dall’ascolto delle aspirazioni e delle critiche che avete espresso nel corso delle nostre tante riunioni”.

Accolto dagli applausi del XXXVIII congresso della UEFA, il progetto resta tuttavia da definire nel dettaglio. Fra gli elementi di incertezza, l’accavallamento dei risultati della competizione con i meccanismi di qualificazione già in vigore per l’Euro.

Addio al concetto di "paese ospitante". L'Euro 2020 sarà itinerante