ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

A vela, seguendo le stelle. Il giro del mondo di Yvan Bourgnon

Lettura in corso:

A vela, seguendo le stelle. Il giro del mondo di Yvan Bourgnon

Dimensioni di testo Aa Aa

Un sestante per scrutare le stelle e poi solo delle carte nautiche.

E’ un giro del mondo vecchio stile, quello in cui si è imbarcato Yvan Bourgnon: moderno Robinson Crusoe svizzero, che in barba a gadget futuristici e febbre da tecnologia, per la sua traversata in solitaria ha sposato il verbo della semplicità.

Yvan Bourgnon presenta in video il suo giro del mondo in solitaria su un catamarano non abitabile.

Neanche un letto a bordo, ma il piacere di salutare ogni giorno l’alba sul mare, Bourgnon aveva mollato gli ormeggi lo scorso ottobre dal porto francese di Sables d’Olonnes. Poi una traversata che in sette tappe l’ha portato a toccare fra l’altro le Canarie, la Martinica e Panama.

Partita il sette marzo dalle Galapagos, l’ultima l’ha condotto in meno di venti giorni a raggiungere le coste delle isole Marchesi, dove aveva fra l’altro vissuto da piccolo.

La pagina Facebook di Yvan Bourgnon con gli aggiornamenti del suo viaggio

Le prossime tappe lo porteranno in luoghi dai nomi esotici come Tumotu e Raiatea. Ma ora è per lui il momento di godersi risposo e accoglienza da re.

Il giro del mondo di Yvan Bourgnon tappa per tappa