ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Il riciclaggio dei vecchi computer

Lettura in corso:

Il riciclaggio dei vecchi computer

Dimensioni di testo Aa Aa

Nella bidonville di Kibera a Nairobi, Kenia, almeno un milione di persone sopravvive con un salario minimo. Leonard Ngatia ha trovato una nuova fonte di guadagno con la colletta dei materiali elettronici dismessi. Nei giorni fortunati quando mette insieme diversi pezzi da vecchi computer e simili puo’ arrivare a realizzare 35 Euros.

LEONARD NGATIA, lavoratore:
“Invece di buttare questi pezzi tra i rifiuti li paghiamo per poi rivenderli realizzando un guadagno. E’ un buon commercio, non faciamo utili tuti i giorni ma quando abbiamo buoni pezzi dismessi rivendendoli possiamo pagare l’affitto o altre cose, non ci lamentiamo”.

Il volume di questo genere di rifiuti elettronici annuali in tutto il mondo raggiungerà nel 2017 gli oltre 65 millioni di tonnellate mentre nel 2012 erano stati raggiunti quasi i 50 milioni. Molti rottami di computer finiscono nelle nazioni in via di sviluppo dove molti lavoratori si dedicano in modo rischioso a questo riciclaggio. L’iniziativa del Kenya aiuta i poveri a trovare una fonte di reddito.

CHARLES KURIA, MANAGERA, HP EAST AFRICA:
“Abbiamo bisogno d’insegnare alle popolazioni che queste discariche elettroniche possono rappresentare una risorsa se tutto è gestito in modo corretto”.

I resti degli apparecchi elettronici contengono determinate quantità di oro, argento, palladio, rame. Bisogna pero’ gestirle in modo sicuro.