ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Aereo Malaysia Airlines: identificati da satelliti francesi 122 oggetti nell'Oceano Indiano

Lettura in corso:

Aereo Malaysia Airlines: identificati da satelliti francesi 122 oggetti nell'Oceano Indiano

Dimensioni di testo Aa Aa

122 oggetti galleggianti. Sono le novità che arrivano dalle ricerche al largo dell’Oceano Indiano per ritrovare i resti del Boeing 777 della Malaysia Airlines. Sono stati individuati da satelliti francesi nella zona dove si sarebbe inabissato l’aereo. Uno dei possibili detriti, non ancora identificati, supera i 23 metri di lunghezza, come conferma il ministro dei Trasporti malese Hishammuddin Hussein.

“Australia, Cina e Francia, dichiara il ministro dei Trasporti malese, hanno già inviato le immagini satellitari che mostrano oggetti che potrebbero essere appartenuti al volo MH370. Noi non smetteremo di cercare quell’aereo. Per riconsegnare i corpi delle vittime alle loro famiglie, e stabilire esattamente cosa è successo.”

Il giallo non è ancora chiuso: restano aperte tutte le ipotesi sulle cause della tragedia costata la vita a 239 persone. Sabotaggio, terrorismo, guasto tecnico improvviso. Intanto le operazioni dirette dall’Australia, vedono al momento impegnati anche Stati Uniti, Cina, Giappone, Corea del Sud, e Nuova Zelanda. Accanto al localizzatore americano di scatole nere, il presidente cinese Xi Jinping ha deciso di mandare un inviato speciale sul posto chiedendo a tutte le parti in causa di continuare a sostenere non solo le operazioni di ricerca, ma anche i familiari delle vittime.