ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Volo MH370: ricerche sospese per cattive condizioni meteo

Lettura in corso:

Volo MH370: ricerche sospese per cattive condizioni meteo

Dimensioni di testo Aa Aa

Sono state per ora sospese le operazioni di ricerca dei resti del volo MH370 individuati a largo delle coste australiane, nel Sud dell’Oceano Indiano.

Le cattive conzioni meteorologiche rallentano ulteriormente il difficile compito di ritrovare non soltanto le parti del Boeing 777 individuate via satellite, ma soprattutto le scatole nere che potrebbero fare luce sul mistero.

“In base ai nuovi dati il volo MH370 è finito nel Sud dell’Oceano Indiano” ha confermato ieri il Primo Ministro malese Najib Razak in una conferenza stampa che ha seguito di pochi minuti la comunicazione ai familiari delle vittime, avvenuta via sms. Una modalità che, nel contesto di un limbo di incertezza durato ormai 20 giorni, ha scatenato la furia dei parenti delle persone scomparse: 153 delle 239 persone a bordo erano cinesi. A Pechino, poco dopo le parole del Premier malese, scene di disperazione.

“Hanno detto che l’aereo è caduto nell’Oceano Indiano ma che non lo hanno ancora trovato. Allora su cosa si basano?” si domanda la moglie di uno dei passeggeri. “Il governo della Malesia ha brancolato nel buio per più di due settimane. Non ci fidiamo di quello che dicono”.

“Non crediamo a quel che dicono” ribadisce un altro parente. “Mio fratello era su quell’aereo. Per credere che sia morto dobbiamo vedere il suo corpo”. Una legittima richiesta che tuttavia, date le condizioni dell’area in questione, non sarà facile da realizzare.