ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Parte da Lione la visita in Francia del presidente cinese

Lettura in corso:

Parte da Lione la visita in Francia del presidente cinese

Dimensioni di testo Aa Aa

Temi economici al centro della visita ufficiale in Francia del presidente cinese Xi Jinping.

Cominciata da Lione, la tre giorni europea coincide con i cinquanta anni dell’incontro tra Mao e De Gaulle.

Accompagnato dalla moglie, il capo dello stato cinese è stato accolto all’aeroporto dal ministro degli Esteri Fabius.

“Primo atto ufficiale di questa visita di stato di tre giorni è una cena di gala offerta dalle autorità cittadine. Mercoledi la visita continua tra Rodano e Saona, con l’appuntamento all’Istituto franco-cinese e al centro di ricerche Bio-Merieux”.

L’arrivo in Francia di Xi Jinping ha scatenato anche la mobilitazione di gruppi che da tempo contestano le posizioni di Pechino, a cominciare dalle associazioni pro-Tibet.

“Vorremmo che qualcosa si muovesse nel cuore del presidente. E’ un uomo dei nostri tempi, ma non può trasformarsi in un Mao troppo chiuso”.

“A livello globale viviamo in una società dove la sola cosa che conta sono i documenti. I Tibetani non hanno alcun documento legale, legalmente non esistono. Non in Tibet considerata come una provincia cinese, e nemmeno in Europa. Quindi quando debbono viaggiare non possono farlo legalmente”.

Mercoledi all’Eliseo si firmerà un partenariato strategico che formalizza l’ingresso cinese nei capitali di PSA Peugeot, la principale casa automobilistica francese.

Non è escluso nemmeno che il capo dello stato cinese possa annunciare l’acquisto di nuovi Airbus, con cui Pechino avvierà una collaborazione industriale.