ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Aereo scomparso: Cina "consegnateci tutti i dati satellitari"

Lettura in corso:

Aereo scomparso: Cina "consegnateci tutti i dati satellitari"

Dimensioni di testo Aa Aa

La Cina intima alla Malaysia di consegnarle tutti i dati satellitari sulla fine del Boeing 777.

‘Troppo tempo è stato perso e le ricerche sono state infruttuose’, titolano i giornali di Pechino. Mentre i familiari dei passeggeri accusano: “i veri assassini sono la compagnia e il governo malesi”.

“Penso che la verità non sia del tutto emersa – sostiene un professore di informatica della capitale cinese – Non possiamo credere a tutto quello che dicono senza che forniscano elementi ulteriori. Credo che fin dall’inizio, la gestione dell’emergenza sia stata sbagliata. Il primo ministro malese ha espresso il suo punto di vista, ma la gente ha bisogno di sapere verità”.

“Sono arrabbiata, perché ho diversi colleghi e amici che hanno familiari o conoscenti a bordo di quell’aereo – dice Hou Yujuan, una lavoratrice di Pechino – Non credo che il comportamento della Malaysia Airlines sia stato all’altezza della situazione. Siamo davvero molto arrabbiati. Il loro andare avanti e indietro e il loro contraddirsi ha causato ritardi e non hanno fornito una spiegazione ragionevole”.

Più contenuta la reazione dell’opinione pubblica malese. L’annuncio del premier ha chiarito la sorte dell’aereo, ma non ha spiegato perché il Boeing sia finito al largo dell’Australia.

“Il premier Najib ha messo fine alle speculazioni – è il parere di Hajib Kharul Amali, un architetto di Kuala Lumpur – Forse qualcuno non vuole accettare le conclusioni del nostro Primo Ministro”.

Il ministero degli Esteri di Pechino ha convocato l’ambasciatore malese, ma per arrivare a delle certezze servirà con ogni probabilità aspettare il responso della scatola nera.