ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

The Corner: il clasico è del Barça, Mourinho rovina la festa a Wenger

Lettura in corso:

The Corner: il clasico è del Barça, Mourinho rovina la festa a Wenger

Dimensioni di testo Aa Aa

Liga

Iniziamo subito dal big match del fine settimana, andato in scena al Santiago Bernabeu. Quello chiamato ‘el clasico’, lo scontro tra titani: Real Madrid -Barcellona. Sono i catalani ad uscirne vincitori, per 4-3, ritornando cosi’ prepotentemente in corsa per il titolo. E’ senza dubbio Messi il grande protagonista della serata. Con la tripletta realizzata, l’argentino diventa tra l’altro il miglior marcatore nella storia del clasico: 21 gol in 27 presenze.

Il Real, in 10 per l’espulsione di Ramos, perde invece dopo una serie di 30 gare senza sconfitte. L’ultima, ad ottobre, proprio al Camp Nou. Barça bestia nera dei blancos? Cosi’ sembrerebbe, anche se, secondo i giocatori del Real, l’arbitro ci ha messo lo zampino.

Tra i due litiganti, il terzo gode. Si tratta dell’Atletico Madrid che si prende la vetta della Liga, grazie al successo sul Betis. Anche il Real è a quota 70, mentre il Barcellona è a meno 1.

Premier League

Spostiamoci ora in Premier League, dove Arsene Wenger festeggia nel peggiore dei modi le 1000 presenze sulla panchina dell’Arsenal. E’ il Chelsea infatti a stravincere, il derby di Londra. Un match segnato subito da un incredibile errore dell’arbitro, che espelle l’innocente Gibbs, al posto del colpevole Oxlade-Chamberlain.

Non avrebbe comunque fatto molta differenza, con uno score finale che sembra piu’ il risultato di un incontro di tennis: 6-0.
Una sconfitta pesantissima per i Gunners, una vittoria importantissima per i Blues, che con Mourinho in panchina, non perdono da 76 gare in casa. Una curiosità: fu ancora il portoghese a rovinare la festa delle 500 gare di Wenger, nel 2005.

Con questi tre punti, il Chelsea si porta a quota 69, a piu’ 4 sul Liverpool, vincitore a Cardiff. L’Arsenal, invece, cede il terzo posto al Manchester City.

Bundesliga

Il Bayern Monaco, che avrebbe già potuto festeggiare il titolo, rimette lo champagne in fresco. Borussia Dortmund e Schalke vincono, posticipando la festa dei bavaresi.

I ragazzi di Guardiola vincono a Magonza per 2-0, ottenendo il 24esimo successo in 26 giornate di Bundesliga. Schweinsteiger e Goetze firmano nei minuti finali le due reti, che regalano i tre punti ai Campioni di Germania e d’Europa in carica.

Il Borussia, dopo aver agguantato i quarti di Champions, trova il successo anche in campionato, battendo in trasferta l’Hannover. Hummels, Lewandoski e Reus gli autori della tripletta giallonera, che permette all’11 di Klopp di restare ancora in lotta per il titolo, seppur con poche speranze.

La festa degli uomini di Guardiola è solo rimandata. I 23 punti di scarto sui gialloneri, a otto giornate dal termine, sono comunque sufficienti per dormire sonni tranquilli. Il Bayer Leverkusen invece si allontana dalla Champions.

Eredivisie

Voliamo in Olanda dove si è disputata la prima parte della 29esima giornata di Eredivisie. L’Ajax, saldamente leader in classifica, scenderà in campo solo il 2 aprile. Ha giocato invece il PSV Eindhoven che, grazie ai tre punti conquistati, sale al secondo posto, alle spalle dei lancieri.

Continuano a vincere i biancorossi, che si impongono in casa contro il Roda, fanalino di coda. Di Locadia, Ruiz e Bruma le tre reti per la squadra di Cocu. Paulissen firma invece il gol della bandiera per gli ospiti.