ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Francia, municipali: onda FN, crollo PS, alta astensione

Lettura in corso:

Francia, municipali: onda FN, crollo PS, alta astensione

Dimensioni di testo Aa Aa

“I francesi si sono ripresi la loro libertà, il bipolarismo è finito”, ha commentato a caldo, al termine del primo turno delle elezioni amministrative francesi, una raggiante Marine Le Pen: la leader del Front National ha votato a Hénin Beaumont, comune poi conquistato dal suo partito fin dal primo turno. L’estrema destra va al ballottaggio in centinaia di comuni, pur restando lontana nel dato nazionale da socialisti e UMP.

Il grande sconfitto è il Partito Socialista di François Hollande, anche se probabilmente al secondo turno riuscirà a recuperare un buon numero di amministrazioni. Ma è il dato nazionale che è pesante per il partito, tanto che è stato lo stesso Primo Ministro Ayrault a lanciare un appello “a tutte le forze democratiche” per un fronte comune contro l’estrema destra.

L’UMP, che esce vincitore da questo primo turno ed è in vantaggio anche a Parigi, sembrà però guardare piuttosto a destra: il suo leader, Jean-François Copé, si è limitato ad augurarsi che al ballottaggio gli elettori frontisti votino UMP.

Da parte sua il Front National non dà indicazioni agli elettori: laddove non c‘è un candidato frontista al secondo turno votino per chi vogliono, ha detto Marine Le Pen.
L’astensione ha sfiorato il 39%, battendo ogni record.