ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Ucraina: Ministro degli Esteri tedesco teme nuove divisioni dell'Europa

Lettura in corso:

Ucraina: Ministro degli Esteri tedesco teme nuove divisioni dell'Europa

Dimensioni di testo Aa Aa

Un’Europa che torna a dividersi e una possibile crisi del gas: il Ministro degli Esteri tedesco e il Premier ucraino hanno espresso forti timori per le settimane e i mesi a venire.
Frank-Walter Steinmeier ha offerto a Kiev l’appoggio tedesco per modernizzare l’esercito ucraino, ma soprattutto è tornato a contestare l’annessione russa della Crimea, atto che rischia- ha detto – di far ripiombare l’Europa nelle divisioni del passato.

“Il referendum in Crimea di domenica scorsa, le decisioni adottate da Mosca e poi l’integrazione della Crimea nel territorio della Federazione russa, sono tutti eventi che violano il diritto internazionale e comportano il rischio di una divisione dell’Europa”.

Per l’Ucraina la preoccupazione principale al momento è quella economica: c‘è una fortissima crisi, alla quale si aggiunge il rischio che Mosca tagli lo sconto sul gas.

“È fondamentale la sicurezza energetica. Avremo bisogno di forniture di gas dagli Stati membri dell’Unione europea per dare sicurezza energetica all’Ucraina”, ha detto Arseni Yatseniuk, che teme che il metano russo torni presto a costare 500 dollari per mille metri cubi.

A Sebastopoli intanto la maggioranza russofona fa festa, dopo la proclamazione dell’annessione della Crimea alla Federazione russa. E tra l’altro Mosca ritiene, almeno nelle parole di un portavoce del Ministero degli Esteri, che ormai la comunità internazionale abbia di fatto accettato la situazione, sulla Crimea.