ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Il web protesta per Twitter bloccato in Turchia, in tanti aggirano il divieto

Lettura in corso:

Il web protesta per Twitter bloccato in Turchia, in tanti aggirano il divieto

Dimensioni di testo Aa Aa

L’oscuramento di twitter si rivela un boomerang globale per il premier turco Erdogan. Il web è stato invaso dall’hashtag #TwitterisblockedinTurkey e dalle spiegazioni di esperti informatici su come aggirare il divieto di cinguettare imposto ad Ankara.

L’onda della protesta è stata immediatamente cavalcata anche dall’opposizione.

“Il divieto sarà tolto presto, non importa se lo vogliono o no. L’immagine della Turchia è rovinata. Tutti i Paesi civili del mondo hanno criticato la Turchia per questo divieto” ha affermato Levent Gok, deputato del Partito popolare repubblicano.

Da quando è stato imposto il bavaglio, in realtà in Turchia si twitta molto più di prima. Il tentativo di Erdogan di arginare la diffusione delle intercettazioni sullo scandalo corruzione che lo vede coinvolto, in vista delle amministrative del 30 marzo, si sono infranti contro la forza del web.