ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Ue e Usa votano nuove sanzioni contro la Russia

Lettura in corso:

Ue e Usa votano nuove sanzioni contro la Russia

Dimensioni di testo Aa Aa

L’Europa tra l’incudine e il martello della lotta di sanzioni tra Stati Uniti e Russia. Lo scontro diplomatico innescato dall’annessione della Crimea da parte di Mosca si combatte a suon di nuove misure restrittive: 20 nuove personalità sono passate sulla lista nera della Casa Bianca.

Misura analoga quella decisa ieri dall’Unione Europea che porta a 33 le personalità russe o filorusse d’Ucraina oggetto di restrizioni. Tuttavia il potere incisivo di Bruxelles è compensato dalla necessità di mantenere aperta la porta del dialogo con Mosca. Un confronto nel quale l’Europa ha da perdere molto di più rispetto agli Stati Uniti.

“Siamo convinti che la Russia debba tornare al tavolo dei negoziati con l’Ucraina e con la comunità internazionale” ha detto ai nostri microfoni il Primo Ministro finlandese Jyrki Karainen “perchè è l’unica strada possibile. Per evitare che le cose peggiorino nell’Est dell’Ucraina abbiamo bisogno di una missione di osservatori, possibilmente a guida Osce, e se non fosse possibile a causa della Russia l’Unione Europea dovrebbe essere pronta ad inviare una propria missione in Ucraina”.

Mosca ha risposto con misure restrittive per 3 consiglieri di Barack Obama e per vari senatori americani tra cui il conservatore John McCain. Intanto l’Europa ha deciso l’annullamento del vertice di Sochi previsto per giugno e degli incontri bilaterali a Mosca.

La nostra corrispondente a Bruxelles Margherita Sforza: “Europa e Stati Uniti cercheranno di coordinare al meglio le proprie posizioni al vertice dei G7 di lunedì a L’Aja”.