ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Societé Generale: sospesa multa da 4,9 mld ad ex trader Kerviel

Lettura in corso:

Societé Generale: sospesa multa da 4,9 mld ad ex trader Kerviel

Dimensioni di testo Aa Aa

Il suo pellegrinaggio da San Pietro a Parigi non gli ha evitato la condanna. La Corte d’appello di Parigi conferma i tre anni di carcere per il trader di Societé Generale, Jerome Kerviel, ma sospende la multa di 4,9 miliardi di euro.

“Questa è una buona notizia, ma io continuo a camminare, è l’unica cosa che voglio dire”, ha detto l’ex trader ai giornalisti che lo hanno intercettato in Italia. A chi gli fa notare che la condanna è confermata risponde: “la battaglia continua”.

Kerviel, nel 2008, spinse la Societé Generale sull’orlo del collasso con operazioni ad alto rischio. La giustizia francese ha sospeso e rinviato al tribunale competente, invece, la sentenza civile che nel 2012 lo aveva condannato a versare 4,9 miliardi di euro di risarcimento alla banca per cui lavorava.

“Si aprirà un nuovo processo alla corte di Appello di Versailles – spiega l’avvocato di Kerviel – La Societe Generale dovrà dimostrare che i suoi errori non causarono il danno di cui chiedono il risarcimento”.

La banca francese punta a dimostrare la sua estraneità alle operazioni del trader. “Spiegheremo al tribunale di Versailles quello che sosteniamo dal primo momento – annuncia l’avvocato di Societé Generale, Jean Veil – Cioè che solo al momento in cui sono stati scoperti i fatti abbiamo saputo che c’erano punti deboli nel nostro sistema, falle che abbiamo corretto”.

Dopo aver incontrato il Papa, Kerviel si è messo in marcia verso Parigi per denunciare la tirannia dei mercati finanziari. Ora è in Italia, ma può essere arrestato in qualsiasi momento. Dalla sua vicenda sarà tratto un film.