ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Mosca: niente controlli contro le fughe di capitali

Lettura in corso:

Mosca: niente controlli contro le fughe di capitali

Dimensioni di testo Aa Aa

Niente misure di controllo dei capitali. La promessa arriva dalla banca centrale russa, che ha rassicurato chi temeva un intervento per frenare la fuga degli investitori dal Paese.

Nel 2013, a causa della crisi dei mercati emergenti, l’emorragia era stata di 62 miliardi di dollari. Problema temporaneo per i vertici di Mosca, che a gennaio avevano previsto, per l’intero 2014, una fuoriuscita di soli 25 miliardi.

Poi, le tensioni con l’Ucraina e l’autorizzazione all’intervento militare in Crimea. Per il ministero dell’economia soltanto nei primi due mesi dell’anno ben 35 miliardi di dollari di capitali hanno lasciato la Russia.

Ma la banca centrale è tranquilla. Basta la nostra politica monetaria, dicono: l’aumento dei tassi di interesse e gli interventi in valuta straniera per controllare le fluttuazioni del rublo.