ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Crimea: firmato al Cremlino accordo per unificazione a Russia

Lettura in corso:

Crimea: firmato al Cremlino accordo per unificazione a Russia

Dimensioni di testo Aa Aa

La Crimea fa un ulteriore passo verso l’annessione alla Russia. Il presidente russo, Vladimir Putin, ha firmato al Cremlino con i dirigenti della Crimea e di Sebastopoli l’accordo per il loro ingresso come nuovi soggetti nella Federazione Russa. Accordo che deve essere ratificato dal parlamento, contestualmente ad una nuova legge costituzionale.

La Russia non vuole altre secessioni dall’Ucraina, oltre a quella della Crimea, ha detto Putin, intervenendo alla Duma. “Vogliamo – ha aggiunto – che l’Ucraina sia forte, uno stato sovrano e autosufficiente. Abbiamo progetti comuni e siamo pronti ad aiutarli”.

“Siamo contrari a che la Nato spadroneggi alle porte di casa, non voglio andare a trovare la Nato a Sebastopoli – ha agiunto il capo del Cremlino – meglio che vengano loro a trovarci a Sebastopoli”.

Il Presidente russo non perde occasione per irridere l’Unione europea, definendo “ridicole” le sanzioni: In Ucraina l’Occidente “ha varcato la linea” e si è comportato in modo irresponsabile”.