ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Crimea: scattano le sanzioni USA, colpite personalità russe e ucraine

Lettura in corso:

Crimea: scattano le sanzioni USA, colpite personalità russe e ucraine

Dimensioni di testo Aa Aa

La Casa Bianca le definisce le peggiori sanzioni dalla fine della Guerra Fredda. Il presidente degli Stati Uniti Barack Obama ha stabilito provvedimenti contro personalità che si ritiene abbiano messo a repentaglio il processo democratico e le istituzioni in Ucraina, giocando un ruolo fondamentale nel referendum in Crimea.

“Come passo iniziale autorizzo sanzioni a carico di funzionari nel settore delle armi in Russia e a carico di individui che forniscono sostegno materiale ad alti funzionari del governo russo e se la Russia dovesse continuare a interferire in Ucraina siamo pronti a imporre ulteriori sanzioni – ha dichiarato Obama -. Credo vi sia ancora una via per risolvere questa situazione con la diplomazia in un modo da tenere conto degli interessi sia della Russia che dell’Ucraina”.

Quattro le personalità ucraine colpite. Oltre all’ex-Presidente Viktor Ianukovich ci sono Sergei Aksyonov, autoproclamato ‘premier’ della Crimea autonoma.

A subire sanzioni economiche e congelamento dei beni saranno anche undici personalità russe, tra cui stretti collaboratori del presidente Vladimir Putin. Sulla lista c‘è Dmitri Rogozin, vicepremier russo e anche Valentina Matviyenko, presidente del Senato.

Obama ha inoltre detto di volere fare capire alla Russia che ulteriori provocazioni non porteranno risultati se non un ulteriore isolamento, oltre ad avere conseguenze sull’economica russa.