ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Crimea: Klitshko "catastrofe umanitaria, rischio di pulizia etnica"

Lettura in corso:

Crimea: Klitshko "catastrofe umanitaria, rischio di pulizia etnica"

Dimensioni di testo Aa Aa

La Crimea non ha deciso autonomamente sulla sua indipedenza. Parola di Vitaly Klitshko. Secondo il parlamentare del partito Udar, ex pugile e probabile candidato alle presidenziali ucraine di maggio, è necessario che l’Occidente prosegua sulla strada delle sanzioni, perché la soluzione della crisi ucraina è nella mani di Mosca.

“La Crimea è sull’orlo di una catastrofe umanitaria – sostiene Vitaly Klitschko – I cittadini ucraini sono stati lasciati in balia degli occupanti stranieri e di criminali locali. Vi è anche un rischio di pulizia etnica. I tatari di Crimea e gli ucraini sono minacciati”.

Klitschko ha chiesto il rispetto del Memorandum di Budapest del 1994, quando Russia e Stati Uniti si impegnarono a rispettare l’indipendenza dell’Ucraina in cambio dell’adesione di Kiev al trattato di non proliferazione nucleare.