ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Crimea alle urne per il controverso referendum sulla secessione

Lettura in corso:

Crimea alle urne per il controverso referendum sulla secessione

Dimensioni di testo Aa Aa

La Crimea oggi va alle urne per il controverso referendum sulla secessione. Circa un milione e mezzo di persone sono chiamate a decidere se la repubblica autonoma deve lasciare l’Ucraina e unirsi alla Russia, di cui è stata parte fino al 1954.

I seggi, circa 1200 in tutta la penisola, resteranno aperti per dodici ore, per un risultato che ai più appare scontato. Sulle operazioni di voto vigilano gli osservatori internazionali di una ventina di paesi, ma non quelli dell’Osce, che affermano di non essere stati invitati.

I primi exit poll dovrebbero essere diffusi poco dopo la chiusura dei seggi, seguiti poi dalle proiezioni. Quelli definitivi potrebbero arrivare già lunedi mattina.

Anticipando il risultato, le autorità filorusse della Crimea hanno annunciato che dichiareranno l’indipendenza dall’Ucraina e inoltreranno la richiesta formale per entrare a fare parte della Federazione Russa.