ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Aereo scomparso: governo malese esamina ipotesi terrorismo

Lettura in corso:

Aereo scomparso: governo malese esamina ipotesi terrorismo

Dimensioni di testo Aa Aa

A oltre 24 ore dalla sparizione del Boeing 777 della Malayisia Airlines in volto tra Kuala Lumpur e Pechino, il governo malese prende in esame l’ipotesi dell’attentato terroristico.

Al mistero sulla sorte del velivolo si aggiunge quello dei passaporti rubati che ha attirato l’attenzione dell’Fbi. Due delle 239 persone a bordo viaggiavano con dei passaporti il cui furto era stato denunciato in Thailandia e la compagnia aerea malese, che ha detto di temere il peggio, sta investigando le generalità di altri due sospetti.

“Le operazioni di soccorso sono state avviate sabato mattina con tre aeromobili – aveva spiegato nelle prime ore di domenica, Azaharudin Abdul Rahman, capo dell’aviazione civile malese – Abbiamo esteso l’area di operazioni fino alla Malesia occidentale, ma non abbiamo ancore alcuna notizia di avvistamenti”.

Le uniche tracce del velivolo sono le scie di kerosene a largo delle coste del Vietnam.

Una squadra dell’Autorità per la sicurezza nei trasporti degli Stati Uniti si sta recando nell’area delle ricerche. Per gli esperti di sicurezza aerea è insolito che i piloti non siano riusciti a segnalare problemi a bordo. Le ipotesi per loro restano due: una decompressione esplosiva o l’esplosione di un ordigno.