ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Sotto pressione il parlamento della Crimea vota per referendum di adesione a Russia

Lettura in corso:

Sotto pressione il parlamento della Crimea vota per referendum di adesione a Russia

Dimensioni di testo Aa Aa

Circondati da uomini armati che ne dovrebbero garantire la sicurezza, assediati da una folla che brandisce bandiere russe, i deputati del parlamento della Crimea, che non possono comunicare con i media se non attraverso un portavoce, hanno votato per indire un referendum, il prossimo 15 marz, per aderire alla Russia, come spiega un rappresentante dell’assemblea da cui sono tenute fuori le telecamere: “Le alternative da votare erano: volete essere parte della Russia? Oppure volete tornare alla costituzione del 92 con la Crimea parte dell’Ucraina?”

In realtà si tratta di una costituzione non più vigente. A Kiev considerano la consultazione illegittima mentre il presidente russo Vladimir Putin potrebbe far adottare nei prossimi giorni un decreto che consenta più facilmente a regioni di stati stranieri di aderire alla Federazione Russa. Un decreto che pare fatto apposta per la Crimea.