ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Will e figlio peggiori attori dell'anno. Pioggia di Razzie sul clan "Smith"

Lettura in corso:

Will e figlio peggiori attori dell'anno. Pioggia di Razzie sul clan "Smith"

Dimensioni di testo Aa Aa

Intere famiglie di star, sex symbol arrugginiti e fior fior di glorie hollywoodiane. C‘è posto per tutti sul palco dei Razzie Awards, gli anti-Oscar per i più grandi flop della stagione.

Imperdonabile per i giurati soprattutto il corale “Comic Movie”: film a episodi impreziosito da camei di star come Halle Berry, Richard Gere e Naomi Watts, che ha portato a casa ben tre riconoscimenti: peggior film, peggior regia e – nonostante le 19 firme reclutate per l’occasione – anche peggior sceneggiatura.

Pigliatutto anche il clan Smith, che all’apocalittico “After Earth” di Shyamalan deve la storica tripletta messa a segno da papà Will e suo figlio Jaden: ingordi mattatori di questa edizione dei Razzie, che oltre ai premi per l’attore protagonista e non, portano a casa anche quello per la peggior prestazione di coppia.

Scorno tuttavia per un risultato complessivo, che con 3 premi appena su 6 nomination, delude le aspettative della vigilia.

Un posto al sole se lo guadagna poi anche il film Disney “The Lone Ranger” che, nella categoria peggior sequel, rip-off o remake, regala un altro quarto d’ora di celebrità alla premiata coppia dei “Pirati dei Caraibi”, Johnny Depp e Gore Verbinski.