ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Kiev: in arrivo osservatori OSCE in Crimea

Lettura in corso:

Kiev: in arrivo osservatori OSCE in Crimea

Dimensioni di testo Aa Aa

Momenti di tensione in Crimea sulla strada che porta all’aeroporto di Belbek, vicino a Sebastopoli.

Un gruppo di piloti ucraini, cantando l’inno nazionale, ha cercato di superare il blocco del gruppo armato filorusso, che si definisce Forza di autodifesa della Crimea e che da venerdì occupa lo scalo e le vie di accesso.

I militari hanno sparato in aria a scopo intimidatorio, poi c‘è stato uno scambio di accuse tra le parti. Il dialogo è avvenuto in russo.

“Per difendere degli interessi politici, due nazioni sorelle sono pronte a farsi la guerra, non è giusto”, ha gridato uno dei piloti. Uno dei militari ha risposto: “La vostra è una provocazione”. “Non siamo armati, dobbiamo ragiungere l’aeroporto per fare il nostro lavoro”, hanno risposto gli ucraini, tenuti nel mirino delle armi.

La Crimea in questo momento è una polveriera. Kiev ha fatto sapere che la situazione nella Repubblica autonoma è “complicata ma stabile” e che sono in arrivo gli osservatori
OSCE, l’Organizzazione per la sicurezza e la cooperazione in Europa.