ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Manifestanti a Kiev per l'unità nazionale: "L'Occidente ci aiuti"

Lettura in corso:

Manifestanti a Kiev per l'unità nazionale: "L'Occidente ci aiuti"

Dimensioni di testo Aa Aa

“Aiutateci”: è l’appello all’Occidente di decine di manifestanti a Kiev, che hanno lanciato il loro sos attraverso cartelli, branditi davanti all’ambasciata statunitense.

Solo dieci giorni fa, sembrava tutto perduto. La violenta repressione delle proteste messa in atto da Viktor Yanukovich, i morti di Maidan.

Poi la vittoria della piazza, la fuga del presidente e un nuovo governo ad interim; m ora i venti di guerra che arrivano dalla Crimea scatenano nuovi incubi.

“Penso che l’Occidente ci aiuterà. Stati Uniti e Regno Unito hanno promesso di proteggere l’Ucraina, che ha detto no al nucleare”, dice un dimostrante.

“È in atto una propaganda che punta a far credere ad una parte del Paese che l’altra parte sia il male, sia piena di nazionalisti”, dichiara una giovane ucraina.

Oggi sono attese manifestazioni in tutto il Paese per l’unità nazionale.