ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

L'Ucraina chiede aiuto all'Occidente, Kerry "Russia rischia esclusione dal G8"

Lettura in corso:

L'Ucraina chiede aiuto all'Occidente, Kerry "Russia rischia esclusione dal G8"

Dimensioni di testo Aa Aa

Il nemico non è più Yanukovich e Kiev invoca l’aiuto dell’Occidente contro la Russia. Il primo ministro ucraino, Arseni Yatseniuk, accusa Mosca di aver dichiarato guerra e in attesa delle reazione della comunità internazionale, il ministero della Difesa ordina a tutti i comandanti militari di porre le unità in stato di allerta per il combattimento.

“Siamo sull’orlo del disastro – ha detto Yatseniuk – Crediamo che i nostri partner occidentali e l’intera comunità mondiale sosterranno l’integrità territoriale e l’unità dell’Ucraina”.

A Maidan si condivide la stessa consapevolezza: il Paese non è in grado di affrontare da solo la minaccia di Mosca.

“Ovviamente siamo molto preoccupati per i figli dell’Ucraina, i nostri figli – spiega una residente della capitale ucraina – Ma siamo pronti a difendere il nostro paese con ogni mezzo. Sia moralmente che fisicamente”.

“L’unica cosa che posso dire è che non vogliamo la guerra – aggiunge un lavoratore di Kiev -Non vogliamo una guerra specialmente con la Russia, con cui abbiamo convissuto e conviviamo. Questa è la politica e la gente non dovrebbe combattere e morire”.

Una prima risposta dell’Occidente a Kiev arriva da Washington. La Russia rischia l’esclusione dal G8, avverte la Casa Bianca. Tutti i grandi hanno sospeso i preparativi per il vertice in programma a Sochi a giugno.