ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Kiev contro Mosca: "Putin ponga fine alle provocazioni"

Lettura in corso:

Kiev contro Mosca: "Putin ponga fine alle provocazioni"

Dimensioni di testo Aa Aa

Una folla di manifestanti filorussi ha impedito a Simferopoli l’accesso in Parlamento ad un deputato, Petro Poroshenko, arrivato in Crimea per parlare, a nome del nuovo governo di Kiev, con i leader locali.

Nella Repubblica autonoma sono in atto movimenti e posti di blocco di militari russi e filorussi.

Il presidente ucraino ad interim Oleksandr Turcinov ha dichiarato: “Ci stanno provocando per arrivare ad un conflitto militare. Secondo la nostra intelligence stanno cercando di arrivare a uno scenario molto simile a quello in Abkhazia. Mi rivolgo personalmente al presidente Putin, gli chiedo di porre fine alle provocazioni immediatamente e di richiamare le truppe dalla Repubblica Autonoma di Crimea e di agire nel rispetto degli accordi firmati”.

La Russia, la cui flotta del Mar Nero è di stanza a Sebastopoli, parla di spostamenti dei suoi militari unicamente per motivi di sicurezza.

Tuttavia un rappresentante del governo di Kiev in Crimea ha denunciato l’arrivo di 2000 soldati russi, atterrati a Simferopoli, s hs usato il termine “invasione”.

Euronews ha ripreso una colonna di blindati, chiaramente russi, in movimento tra Sebastopoli e la capitale della Crimea.