ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Le complesse magie di Rehberger

Lettura in corso:

Le complesse magie di Rehberger

Dimensioni di testo Aa Aa

Il tedesco Tobias Rehberger è considerato uno degli artisti di punta della sua generazione. Nelle sue creazoni si intrecciano arte, architettura e design. A Francoforte presso la Schirn Kunsthalle una sua retrospettiva intitolata ‘Home and Away and Outside’ narra la sua carriera che gli ha procurato diversi allori come il Leone d’oro nel 2009 alla Biennale di Venezia.

Tobias scandaglia i confini e i passaggi tra arte e design in maniera innovativa.

Tobias Rehberger, artista:
“Mi considero uno scultore per cosi’ dire fuori della tradizione. Penso al lato artistico delle cose dopo tuttavia, quando colpisco una pietra, mi vedo ancora nella tradizione della scultura”.

La prima parte della mostra è dedicata alle esperienze visuali inquietanti mentre la seconda parte è strettamente dedicata alla decorazione con opere a piu’ ampio respiro.

Tobias Rehberger, artista:
“Non so se c‘è un mio stile specifico. Lo stile ha a che fare con una estetica molto specifica. Credo che il mio Iavoro abbia delle relative diversità come stile. Comunque non mi soffermo troppo su queste cose”.

Fino a maggio inoltrato la mostra di Francoforte espone 60 opere incluse sculture, installazioni, tele che occupano 3 ambienti espositivi diversi. L’installazione Rotunda piazzata all’ingresso della mostra è una scultura di luce fatta col neon e densa di riferimenti alle pubblicità.