ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Calcio, Europei 2016: sorteggiati i gironi

Lettura in corso:

Calcio, Europei 2016: sorteggiati i gironi

Dimensioni di testo Aa Aa

Ufficialmente sorteggiati i gironi dei campionati Europei di calcio del 2016.

Gli accoppiamenti per le qualificazioni si sono tenuti a Nizza e segnano il lancio effettivo della competizione.

La formula, che prevede per la prima volta 24 squadre, vedrà gli incontri per l’approdo agli Europei disputarsi nell’arco di tutta la settimana.

Il torneo avrà luogo in Francia dal 10 giugno al 10 luglio 2016.

Partiamo dal gruppo A, senza dubbio il piu difficile di tutti.

Vita dura per l’Olanda: qui Robben e soci dovranno affrontare Lettonia, Islanda, Kazakistan, ma avranno soprattutto 2 avversarie temibili, Repubblica Ceca e Turchia.

Queste ultime, nonostante il loro evidente potenziale, non sono riuscite tuttavia a qualificarsi per i Mondiali brasiliani: motivo in piu per i calciatori di queste Nazionali per fare bella figura sulla scena calcistica internazionale.

Sebbene possa apparire il piu duro, per la Germania il gruppo D dovrebbe risultare relativamente tranquillo.

I tedeschi troveranno un ostico avversario nella Polonia ma non nella Georgia.

Inedito il derby tra Irlanda e Scozia, esordio assoluto invece per Gibilterra.

Quest’ultima compagine disputerà tutte le gare interne a Faro, in Portogallo, in assenza di uno stadio in patria che soddisfi i parametri FIFA.

Gruppo C: abbastanza agevole il compito per la Spagna, detentrice del titolo, che si ritroverà abbinata ad Ucraina, Slovacchia, Macedonia, Bielorussia e Lussemburgo.

I ragazzi allenati da Vicente del Bosque probabilmente vorranno mettersi al riparo sin dai primi incontri e non dovrebbe essere difficile per loro passare alla fase successiva, in considerazione del fatto che saranno 2 le squadre per girone a passare alla fase finale, oltre alla migliore terza.

Il girone I è quello monco a 5 squadre, poichè in pratica la Francia è qualificata di diritto come paese ospitante e giocherà contro le avversarie solo gare amichevoli.

Qui il sorteggio ha così sentenziato: Portogallo, capeggiato da Cristiano Ronaldo, Serbia, Danimarca, Armenia ed Albania.

Non dovrebbero esserci particolari sorprese per la formazione lusitana, che partirà sicuramente coi favori del pronostico.

Il calendario della fase finale dovrebbe essere svelato nelle prossime settimane, o al più tardi nel corso della prossima riunione del Comitato Esecutivo UEFA, che si terrà ad Astana tra il 25 e il 26 marzo.

Dando uno sguardo agli altri gironi, nel gruppo B regna un sostanziale equilibrio, con Belgio e Bosnia che sulla carta dovrebbero essere una spanna sopra le altre contendenti, rappresentate da Israele, Galles, Cipro e Andorra.

Girone E abbastanza agevole per l’Inghilterra, allenata da Hodgson, che dall’urna di Nizza ha pescato l’ostica Svizzera, Slovenia, Estonia, Lituania e la prevedibile cenerentola tra le 6 del lotto, vale a dire San Marino.

Il gruppo F, invece, pare livellato verso il basso, con Grecia, Ungheria e Romania che si giocheranno presumibilmente le 2 piazze utili alla qualificazione contro Finlandia, Irlanda del Nord ed isole Far Oer.

Nel girone G, fare la voce grossa toccherà alla Russia di Fabio Capello, che fronteggerà Svezia, Austria e Montenegro per l’approdo al turno successivo, unitamente a Moldavia e Liechtenstein.

Dulcis in fundo, il gruppo H, con l’Italia che se la dovrà vedere contro Croazia, Norvegia, Bulgaria, Malta e Azerbaigian.

Per Prandelli, o chi ne farà le veci, dunque, un percorso non particolarmente impegnativo, pur con tutte le cautele del caso.