ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Ucraina, Bonino: rischio guerra civile, non escludiamo misure restrittive eccezionali

Lettura in corso:

Ucraina, Bonino: rischio guerra civile, non escludiamo misure restrittive eccezionali

Dimensioni di testo Aa Aa

Alla vigilia della riunione straordinaria dei ministri degli Esteri europei a Bruxelles in cui si decideranno se e quali sanzioni applicare al regime ucraino, dopo gli ultimi drammatici scontri di Kiev, il Ministro degli Esteri italiano Emmma Bonino ha condannato la “violenza inaccettabile”.

“E’ con massima preoccupazione che va considerato – e scongiurato – il rischio concreto di una guerra civile alle porte dell’Unione Europea” ha dichiarato in una nota diffusa dalla Farnesina.

E nel rinnovare l’appello alle Autorità ucraine affinché cessino “reazioni violente, indiscriminate e sproporzionate alle proteste popolari” – ha puntualizzato: “Non potranno essere più tollerati abusi nei confronti della popolazione, né provocazioni di frange estremiste e violente” .

Non esiste alcuna vera alternativa alla ripresa del dialogo secondo il ministro italiano che parla apertamente di un’ipotesi sanzioni, al vaglio dell’Ue giovedi’ nel Consiglio straordinario dei ministri degli Esteri:“In caso di continuazione delle violenze, non escludiamo il ricorso a misure restrittive eccezionali.”