ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Sochi: Italia di bronzo nella staffetta mista di biathlon, Ligety 'gigante'

Lettura in corso:

Sochi: Italia di bronzo nella staffetta mista di biathlon, Ligety 'gigante'

Dimensioni di testo Aa Aa

Sci alpino – slalom gigante maschile

Nello slalom gigante maschile a trionfare è stato il campione mondiale nella disciplina, lo statunitense Ted Ligety. Con un margine di oltre mezzo secondo sugli inseguitori, il 29enne di Salt Lake City è cosi’ diventato il primo sciatore alpino statunitense a conquistare due ori in due edizioni consecutive dei Giochi. La Francia ha completato il podio. Se il bronzo di Alexis Pinturault non è una sorpresa, lo è invece l’argento di Steve Missillier che, prima di Sochi, aveva ottenuto un solo podio in Coppa del Mondo. Ancora delusi i fan austriaci, con Marcel Hirscher che ha chiuso al quarto posto.

Sci di fondo – sprint a squadre

Nello sci di fondo, in questa 12esima giornata di gare, si sono tenute le sprint a squadre, maschile e femminile. Tra gli uomini, a mettersi al collo l’oro sono stati i finlandesi Livo Niskanen e Sami Jauhojärvi. La coppia russa si è presa l’argento, mentre è salita sul terzo gradino del podio la Svezia. Dopo la gara, la Germania ha fatto ricorso, senza successo, per un incidente nelle ultime fasi della prova, quando il finlandese Jauhojärvi si è scontrato con il tedesco Charnke, con quest’ultimo che è finito per terra.

Nella competizione femminile, sono state invece le norvegesi Marit Bjoergen e Ingvild Flugstad Oestberg a trionfare. Le finlandesi hanno ottenuto l’argento, a 9 secondi dalle vincitrici, mentre hanno completato il podio tutto scandinavo le svedesi, piu’ staccate.

Snowboard – slalom gigante parallelo

I padroni di casa hanno ottenuto la sesta medaglia d’oro, nello snowboard. Nello slalom gigante parallelo maschile è stato infatti Vic Wild a imporsi. Il 27enne è nato negli Stati Uniti ma ha avuto la naturalizzazione russa nel 2012, dopo aver sposato la snowboarder Alyona Zavarzina.

Sua moglie ha colto un bronzo nello slalom gigante parallelo femminile. La russa avrebbe potuto ottenere qualcosa in piu’, ma la caduta nella semifinale l’ha relegata alla finalina per il terzo posto. La svizzera Patrizia Kummer si è laureata campionessa olimpica.

Biathlon – staffetta mista

Nella staffetta mista di biathlon, si sono laureati campioni olimpici i norvegesi, con Ole Einar Bjoerndalen, che è diventato cosi’ l’atleta più titolato nella storia dei Giochi Olimpici Invernali. Questa vittoria ha portato il leggendario 40enne a quota 8 ori olimpici, 13 medaglie totali. Emil Hegle Svendsen è diventato invece campione olimpico per la quarta volta.

Salgono sul secondo gradino del podio i cechi, mentre a sorpresa il bronzo finisce nelle mani degli azzurri capitanati da Lukas Hofer, autori di una storica impresa.

Hockey su ghiaccio maschile

Chiudiamo la nostra rubrica olimpica con la disfatta dei padroni di casa nell’hockey su ghiaccio maschile. I russi, che puntavano alla medaglia d’oro in questa disciplina molto piu’ che in altre, sono stati eliminati ai quarti di finale dalla Finlandia. Davanti al pubblico del “Bolshoy Ice Dome”, Kovalchuk e compagnia hanno perso per 3-1 e hanno fatto cosi’ amaramente le valigie. Gli scandinavi si giocheranno invece un posto in finale, contro la Svezia.