ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Kiev: riprendono gli scontri

Lettura in corso:

Kiev: riprendono gli scontri

Dimensioni di testo Aa Aa

Sono ripresi gli scontri in piazza dell’indipendenza a Kiev. Centinaia di agenti hanno lanciato granate assordanti e utilizzato getti d’acqua per cercare di disperdere la folla.

I manifestanti di Maidan hanno passato la mattinata a rinforzare le barricate con l’impressione della possibilità di scontri imminenti dopo una notte di scontri terminata con 26 morti, la notte più violenta dall’indipendenza di questa ex Repubblica Sovietica.

Tra le file dell’opposizione ci sono duemila veterani della guerra in Afghanistan, facevano aprte dell’esercito sovietico e ora stanno formando i manifestanti. Ci sono oltre 20 mila veterani in Ucraina e si sono dati 24 ore per incontrarsi a Kiev. Migliaia di attivisti stanno cercando di raggiungere la capitale in treno o in autobus e nonostante i blocchi della polizia alcuni pullman sono già arrivati.

L’intelligence ucraina ha aperto un’inchiesta contro leader dell’opposizione con l’accusa di aver “tentato illegalmente di prendere il potere”, dopo gli ultimi disordini.