ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Sochi: altra medaglia per Innerhofer, Hanyu batte Chan nell'individuale

Lettura in corso:

Sochi: altra medaglia per Innerhofer, Hanyu batte Chan nell'individuale

Dimensioni di testo Aa Aa

Sci alpino – supercombinata maschile

Grandi sorprese in questo settimo giorno di gare, con la supercombinata maschile di sci alpino. Un inatteso Sandro Viletta si è preso la medaglia d’oro. Lo svizzero prima d’ora aveva trionfato solo una volta in Coppa del Mondo e aveva ottenuto un bronzo ai Mondiali juniores del 2006. Il leggendario croato Ivica Kostelic ha conquistato la sua quarta medaglia ai Giochi Invernali, chiudendo al secondo posto, mentre un super Christof Innerhofer si è portato a casa il bronzo, dopo l’argento ottenuto nella discesa. Solo sesto il campione di supercombinata a Vancouver, Bode Miller.

Sci di fondo – 15 km a tecnica classica maschile

La marcia trionfale del team svizzero continua con Dario Cologna, che si impone nella 15 km a tecnica classica di sci di fondo. Il 27enne, che a novembre ha subito un’operazione alla caviglia e ha recuperato completamente solo alla vigilia dei Giochi, ha colto il suo secondo oro olimpico. Cologna ha battuto di oltre 28 secondi il diretto avversario, lo svedese Johan Olsson. Terzo, il connazionale di quest’ultimo, Daniel Richardsson. Il due volte campione olimpico Petter Northug, ha dato forfait, dopo aver faticato nelle prime due gare dell’evento.

Biathlon – 15 km individuale femminile

Nella 15 km individuale di biathlon femminile, a trionfare è ancora una volta Darya Domracheva, già vincitrice nell’inseguimento a Sochi. Nonostante un errore al tiro, la bielorussa non ha concesso nulla alle rivali sugli sci, volando letteralmente. L’argento, la svizzera Selina Gasparin, ha pagato 1 minuto e 15 secondi alla Domracheva, senza commettere errori al poligono. La campionessa a Vancouver Tora Berger, tre penalità al tiro, ha chiuso invece al 16esimo posto, a oltre 4 minuti dalla vetta. Il successo bielorusso si completa con il bronzo di Nadezhda Skardino.

Pattinaggio di figura – individuale maschile

Si è conclusa la competizione maschile di pattinaggio di figura. Dopo il forfait del russo Evgeni Plushenko, era ovvio che l’oro olimpico sarebbe finito nelle mani del giapponese Yudzuru Hanyu o del canadese Patrick Chan. Il 19enne nipponico si è imposto in entrambi i programmi, nonostante due cadute in quello libero. Chan, anch’egli non perfetto venerdi’, si è accontentato dell’argento. Eroe di giornata, il kazako Denis Ten, che è balzato dal nono al terzo posto. L’attuale campione europeo Javier Fernandez ha chiuso invece quarto.

Skeleton femminile

Per la prima volta a Sochi ha suonato l’inno nazionale del Regno Unito, grazie al successo della britannica Elizabeth Yarnold nello skeleton.

Medagliere

Nel medagliere, la Svizzera, grazie ai due ori e all’argento conquistati venerdi’, sale al secondo posto, alle spalle della Germania.