ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Onu contro Onu. Il dipartimento aiuti umanitari critica inazione del Consiglio di Sicurezza

Lettura in corso:

Onu contro Onu. Il dipartimento aiuti umanitari critica inazione del Consiglio di Sicurezza

Dimensioni di testo Aa Aa

“Il Consiglio di Sicurezza deve trovare un modo di aumentare gli aiuti umanitari in Siria”. È una richiesta quasi disperata quella della coordinatrice degli aiuti umanitari dell’Onu Valerie Amos, che critica il gioco dei veti incrociati in seno al Consiglio di Sicurezza. Una situazione che rallenta l’invio di aiuti alla popolazione civile provata dalla guerra: “Ho detto ai membri del consiglio che è inaccettabile che dopo quattro mesi in cui abbiamo chiesto un’azione, la legge umanitaria sia continuamente violata in maniera persistente e flagrante da tutte le parti in conflitto”.

Un’accusa durissima nei confronti dell’inazione di Washington e Mosca subito rimandata con un sorriso al mittente da parte dell’ambasciatrice statunitense all’Onu: “Vista la gravità della situazione per noi è meglio non avere una risoluzione piuttosto che averne una cattiva tanto per avere qualcosa”.

Ma i veti incrociati non sono solo al consiglio di sicurezza. Anche la conferenza di Ginevra fra regime e opposizione siriana sembra non portare a nulla. Mentre la gente in Siria continua a morire.