ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Liberati in Ucraina tutti i manifestanti anti-governativi, ma all'opposizione non basta

Lettura in corso:

Liberati in Ucraina tutti i manifestanti anti-governativi, ma all'opposizione non basta

Dimensioni di testo Aa Aa

La liberazione dei manifestanti non basta all’opposizione in Ucraina. Le autorità hanno rilasciato tutti i 234 manifestanti anti-governativi che erano stati incarcerati durante le ultime settimane di proteste. Molti di loro, però, resteranno agli arresti domiciliari e le accuse a loro carico non decadranno fino a quando tutti gli edifici governativi non saranno stati sgomberati e le barricate erette nella capitale smantellate.

Tanti sembrano però decisi a continuare il confronto: “Dovremmo restare sulle nostre posizioni fino alla fine – dice una donna appena sposata -. Dovremmo attaccare invece di aspettare che ci caccino fuori. Il mio matrimonio non è un ostacolo. Se devo lo festeggerò qui”.

La legge di amnistia prevede che entro lunedì gli edifici occupati siano liberati. “Per quanto mi riguarda me ne andrò dal municipio – dice un attivista -. So cosa significa la repressione politica. So quanto le madri stiano aspettando i detenuti”.

Se da un lato i manifestanti si sono detti disponibili a sbloccare parte del tragitto che porta ai palazzi del potere, la determinazione a continuare la pressione sul governo resta. Domenica è in programma un’altra mobilitazione di massa.