ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Italia: oggi dimissioni Letta, probabile incarico a Renzi

Lettura in corso:

Italia: oggi dimissioni Letta, probabile incarico a Renzi

Dimensioni di testo Aa Aa

È durato meno di un anno il governo Letta: il Presidente del Consiglio si dimette, senza passare dal Parlamento: Enrico Letta, dopo esser stato bocciato dal proprio partito, ha annunciato con uno stringato comunicato che nelle prossime ore si recherà al Quirinale per rassegnare le dimissioni.
L’opposizione protesta, chiede che la crisi avvenga in Parlamento, ma Letta ha ribadito di non ritenere necessario il passaggio parlamentare.
È la direzione del PD, in serata, a bocciare il patto di coalizione presentato da Letta alla vigilia.

Per il segretario democratico, Matteo Renzi, serve un cambio di marcia, un nuovo governo:

“Io credo che siamo a un bivio. Se l’Italia chiede un cambiamento radicale, o questo cambiamento lo esprime il PD o non lo farà nessuno.”

Il parlamentino del partito sta con Renzi: 136 voti a favore della sua mozione, solo sedici i contrari, due astenuti, quattro hanno lasciato la sala.

Ignazio Marino ha votato a favore della mozione Renzi:
“Quello che si è deciso oggi a larga maggioranza è probabilmente la soluzione migliore, considerando che è necessario intervenire in un Paese dove le persone, gli enti locali – e io credo di saperlo guidando il comune più importante d’Italia – hanno bisogno di risposte immediate.”

Pippo Civati è contrario:
“Se c‘è una cosa che non accetto è che si parli di scelta obbligata: questa è una scelta politica fino in fondo, è la scelta di sfiduciare direttamente Enrico Letta.”

Il Presidente del Consiglio si dimette dunque senza essere stato sfiduciato dal Parlamento (ma dal partito): Camera e Senato ritroveranno probabilmente il loro ruolo tra pochi giorni, quando dovranno votare la fiducia a Matteo Renzi, che ha detto di rivolgersi alla stessa maggioranza che ha appoggiato il governo Letta.