ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

I due Volti di Gennaio: un noir tra Atene e le isole greche

Lettura in corso:

I due Volti di Gennaio: un noir tra Atene e le isole greche

Dimensioni di testo Aa Aa

Viggo Mortensen e Kirsten Dunst sono i protagonisti di ‘I due volti di gennaio’ presentato al Festival del Cinema di Berlino. Tratto dal romanzo omonimo della scrittrice Patricia Highsmith, il thriller segna il debutto alla regia di Hossein Amini.

Per lo sceneggiatore britannico di origini iraniane questa pellicola rappresenta un sogno diventato realtà: “25 anni, più di metà della mia vita. Da quando ero uno studente all’università volevo fare un film da questo libro. È stato un lungo viaggio ma credo che questo lo abbia reso ancora più interessante. Perché dover attendere per qualcosa è bello”.

Ambientato in un’Atene dei primi anni Sessanta, ‘I due volti di gennaio’ è la storia di un truffatore, interpretato da Mortensen, in fuga con la moglie Colette attraverso le isole greche. I due devono fare affidamento su un americano conosciuto all’Acropoli della capitale greca.

“L’unica cosa che vorrei dire – ha dichiarato in conferenza stampa a Berlino Mortensen – è che i personaggi devono mentire e perdere e che deve finire davvero male per tutti. È questo che lo rende un buon film noir, non importa la location. Il bello di questo tipo di personaggi è che hanno sempre dei segreti e questo fa in modo che la storia tenga. Le maschere cadono”.

La pellicola uscirà in Italia in primavera.