ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Charlot restaurato alle sorgenti del cinema

Lettura in corso:

Charlot restaurato alle sorgenti del cinema

Dimensioni di testo Aa Aa

Scoccano i 100 anni dall’invenzione di Charlot, il mitico personaggio degli esordi del cinema incarnato da Charlie Chaplin.
Era il 7 febbraio 1914 quando con la mini commedia “Kid Auto Races at Venice” nasceva il personaggio.

Per festeggiare la Cineteca di Bologna ha restaurato “La febbre dell’oro” presso il laboratorio L’Immagine Ritrovata in collaborazione con Criterion Collection, Photoplay Productions e Roy Export Company.

La Cineteca di Bologna ha da diversi anni il delicato compito di ricostruire l’intera opera di Charlie Chaplin. Oltre alla digitalizzazione e catalogazione dell’archivio cartaceo del cineasta, vi è il complesso restauro della sua opera cinematografica. Questo lavoro minuzioso, voluto dagli eredi, è interamente eseguito a Bologna.

La febbre dell’oro è uno dei grandi film diretti, interpretati e prodotti da Chaplin e rappresenta l’esempio di una attore totale che trasforma la magia del personaggio circense in star di celluloide. Fu proiettato la prima volta il 26 giugno 1925. Il film fu la prima delle sue pellicole mute. Chaplin la rivisitò per adeguarla al nuovo pubblico del sonoro aggiungendovi, per la riedizione del 1942, una traccia orchestrale e sostituendo gli intertitoli con un commento sonoro con la sua voce.