ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Centrafrica: 11 morti in scontri interreligiosi nel week-end

Lettura in corso:

Centrafrica: 11 morti in scontri interreligiosi nel week-end

Dimensioni di testo Aa Aa

Undici persone uccise nel corso del fine settimana. Una nuova ondata di violenza che invade le strade di Banguì, nella Repubblica Centrafricana. Le forze di pacificazione ruandesi sono intervenute per evitare il lincaggio di un musulmano ed impedire che il corpo di una prima vittima venisse dato alle fiamme. Un giovane cristiano da la sua versione dell’accaduto:

“Durante la notte un uomo ha ucciso 5 persone, al mattino è venuto ed ha ucciso nostra sorella, allora siamo andati a protestare ma non abbiamo avuto alcun appoggio. Poi questa mattina, ancora, quest’uomo è tornato e ci ha sparato. Allora siamo andati a casa sua e abbiamo bruciato tutto”.

Complessivamente sono 11 le persone uccise durante il fine settimana. Tra queste anche un rappresentante del Parlamento provvisorio. La Repubblica Centrafricana è caduta in una spirale di violenza da marzo dello scorso anno quando il capo della ribellione Seleka, Michel Djotodia, ha preso il potere. La presenza delle forze francesi non è stata per ora sufficiente e riportare la calma.