ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Tunisia, in manette uno dei presunti killer del deputato Mohamed Brahmi

Lettura in corso:

Tunisia, in manette uno dei presunti killer del deputato Mohamed Brahmi

Dimensioni di testo Aa Aa

Arrestato uno dei presunti assassini del deputato dell’opposizione tunisina, Mohamed Brahmi. Il ministero dell’Interno di Tunisi ha reso noto che Hmed El Melki, detto Il somalo, è stato catturato nel corso di un’operazione anti-terrorismo, insieme ad altri uomini armati.

L’arresto segue di qualche giorno soltanto l’uccisione del presunto killer dell’avvocato e militante di sinistra Chokri Belaid, nel corso di un’analogo blitz delle forze speciali.

Belaid e Brahmi erano stati assassinati davanti alle loro abitazioni, rispettivamente il 6 febbraio e il 25 luglio dell’anno scorso. Le autorità hanno attribuito la responsabilità di questi omicidi a Ansar Asharia, un gruppo jihadista vicino ad Al Qaeda, ma molto resta ancora da chiarire. Tra i conoscenti delle vittime, alcuni hanno puntato il dito contro il partito islamico Ennahda, al potere nel 2013.

Le morti di Belahid e Brahmi avevano gettato la Tunisia in una grave crisi politico-istituzionale, da cui il paese ha iniziato a riprendersi con l’adozione di una nuova costituzione.