ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

In Svizzera si vota per il referendum sull'immigrazione

Lettura in corso:

In Svizzera si vota per il referendum sull'immigrazione

Dimensioni di testo Aa Aa

La Svizzera vota sull’immigrazione, in un referendum con potenziali conseguenze per i rapporti con l’Unione europea. La proposta è quella di introdurre un tetto massimo all’immigrazione con contingenti annuali calcolati in base ai bisogni dell’economia.

L’iniziativa popolare “Contro l’immigrazione di massa” è stata promossa dal partito populista di centro-destra Unione Democratica di Centro: “Assumiamo quando ce n‘è bisogno, non assumiamo quando non c‘è bisogno, è semplice – dice Christoph Blocher del comitato promotore -. L’economia ci dice quello di cui abbiamo bisogno e la federazione poi stabilisce dove le persone dovrebbero migrare”.

“Un terzo della forza lavoro in Svizzera lavora per il mercato europeo – spiega Christophe Darbellay, presidente del Partito Popolare Democratico -. Se mettiamo a rischio l’accesso a questo mercato mettiamo a rischio l’accesso al lavoro qualificato dall’Europa, questo è un grosso problema”.

Un successo del referendum renderebbe necessario rinegoziare i trattati internazionali contrari alle sue regole, incluso quello sulla libera circolazione con l’Unione europea.

Secondo gli oppositori proprio gli accordi con l’Unione contribuiscono al benessere della Svizzera e una sospensione di Schengen potrebbe provocare pericolosi contraccolpi.