ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Cinema, George Clooney accende il Festival di Berlino con Monuments Men

Lettura in corso:

Cinema, George Clooney accende il Festival di Berlino con Monuments Men

Dimensioni di testo Aa Aa

Ovazione per George Clooney e il cast del suo film Monuments Men, presentato fuori concorso alla sessantaquattresima edizione del festival del cinema di Berlino.

Insieme a Jean Dujardin e Matt Damon, l’attore e regista è venuto a lanciare un film che tocca un tema di forte attualità in Germania: il destino delle opere d’arte trafugate dai nazisti.

La storia è quella di un gruppo di storici dell’arte che durante la Seconda guerra mondiale rischiarono la vita per recuperare tesori che rischiavano di andare distrutti per sempre.

Un argomento che, in conferenza stampa, ha portato Clooney a prendere posizione nella disputa tra Atene e Londra sui cosidetti marmi di Elgin.

“Penso che abbiate ottime ragioni per reclamarli e credo che non sarebbe una cattiva idea se vi fossero restituiti”, ha detto, rispondendo alla domanda di una giornalista greca.

I fregi che l’ambasciatore britannico in Grecia Thomas Bruce staccò dal Partenone all’inizio dell’Ottocento sono ora conservati al British Museum.