ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Spagna: il peso dell'inchiesta sul futuro della monarchia

Lettura in corso:

Spagna: il peso dell'inchiesta sul futuro della monarchia

Dimensioni di testo Aa Aa

Un fatto senza precedenti per la monarchia, in un contesto di sfiducia dei cittadini verso le istituzioni. La deposizione dell’infanta Cristina viene considerata come l’ulteriore dimostrazione della corruzione dilagante. I cittadini spagnoli sono fra i primi tra quelli europei a percepirne il radicamento nella società.

“Vogliamo che la principessa e Inaki Urdangarin vadano in carcere, che ci vadano davvero, ecco perché porto questa gabbietta”, dice un manifestante.

Secondo il giudice Castro le casse della società Aizoon sarebbero state alimentate dal denaro distratto dalla fondazione senza fini di lucro Noos presieduta dal 2003 al 2006 da Urdangarin. I soldi sarebbero stati utilizzati tra l’altro per i lavori di ristrutturazione della villa di famiglia a Barcellona, per oltre 400 mila euro.

Il caso dell’infanta contribuisce ulteriormente a minare la già scarsa popolarità della monarchia in un Paese stremato dalla crisi e che quindi non tollera gli eccessi della famiglia reale. Il primo forte shock arrivò due anni fa con l’immagine del ricco re accanto a un elefante ucciso. Ora gran parte degli spagnoli chiede che abdichi a favore del figlio.